Chi sono

Ho 38 anni, sono nata a Montecchio Emilia (RE) e ho frequentato il liceo scientifico Aldo Moro. Nel 1997 ho aderito al progetto di interscambio EF e ho concluso il quarto anno di liceo negli Stati Uniti, diplomandomi alla Penncrest High School di Media, Pennsylvania. Nel 1998 mi sono iscritta all’Università di Bologna, facoltà di lingue e letterature straniere moderne, indirizzo storico-culturale. Nel 2003, ho vinto una borsa di studio Erasmus e frequentato il quarto anno accademico alla Technische Universität Dresden di Dresda. Mi sono laureata nel 2004, discutendo una tesi dal titolo “Da Il Vicario di Rolf Hochhuth a Amen di Costantinos Gavras – un dibattito a più voci tra Chiesa e nazismo”. Dal 2007 lavoro come assistente di volo.

Politicamente attiva con gli Amici di Beppe Grillo di Reggio Emilia dal 2007, nello stesso anno ho partecipato al V-Day per il progetto “Parlamento Pulito”. Nel 2009, mi sono candidata per la lista civica Reggio Emilia 5 Stelle alle elezioni comunali di Reggio Emilia, senza riuscire ad entrare nel consiglio comunale.

Alle elezioni politiche del 2013 vengo eletta deputata della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione XI (Emilia-Romagna) per il Movimento 5 Stelle e dal 7 maggio faccio parte della III Commissione (Affari esteri e comunitari). Sono membro del Consiglio D’Europa all’interno della Commissione Uguaglianza e non discriminazione e presidente del Comitato permanente Agenda 2030 e gli obiettivi di sviluppo sostenibile, presso la Commissione Affari esteri. Il 6 settembre 2013, insieme ad altri 11 parlamentari del M5S, sono salita sul tetto di Montecitorio per protestare contro la proposta di delega all’articolo 138 della Costituzione italiana per permettere l’insediamento del cosiddetto “comitato dei saggi”.

Il 25 maggio 2014, in occasione delle elezioni amministrative a Reggio Emilia, ho presentato un esposto denunciando presunti brogli elettorali riguardanti 31 schede elettorali, una denuncia che ha portato al rinvio a giudizio del presidente di seggio coinvolto.

Il 3 dicembre 2014 vengo nominata in Consiglio d’Europa rapporteur sulla mozione Systematic collection of data on violence against women, di cui sono la prima firmataria. Il rapporto è stato approvato all’unanimità nella sessione plenaria dell’Assemblea del mese di marzo 2016.

L’11 febbraio 2015 ho depositato un’interrogazione chiedendo le dimissioni dell’allora Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio, da me accusato di aver sottovalutato la criminalità organizzata durante il suo mandato di sindaco di Reggio Emilia (dal 2004 al 2014).

A settembre 2016 sono stata eletta dal gruppo parlamentare M5S delegata d’aula, prendendo parte alle conferenze dei presidenti di gruppo, gestendo le strategie da applicare in aula e sovrintendendo alla presenza in aula dei deputati del gruppo in occasione delle votazioni. Contestualmente ho assunto il ruolo di vicepresidente del gruppo parlamentare.

Ad aprile 2017 risulto al 119 posto nell’indice di produttività, presentato da Openpolis, con una percentuale di presenze ai lavori parlamentari dell’80%.

Importante ricordare che il 18 ottobre 2014 ho denunciato alle autorità di aver ricevuto intimidazioni di stampo mafioso da parte di tre ignoti avvicinatisi a me a margine di un comizio tenuto a Reggio Emilia. Durante il mio intervento avevo parlato delle infiltrazioni mafiose nel territorio emiliano, ricordando che due settimane prima avevamo chiesto le dimissioni di Marcello Coffrini, sindaco di Brescello, dopo le sue dichiarazioni su Francesco Grande Aracri, condannato in via definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso nel 2008.

A settembre 2016 Domenico Lerose, originario di Cutro e residente a Reggio Emilia, verrà condannato per violenza privata ed intimidazioni.

Il 29 marzo 2018 vengo eletta vicepresidente della Camera dei deputati con 213 voti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*