Incontro con Roberti, Procuratore Nazionale Antimafia. Qui di seguito il mio intervento.

“Dai vostri discorsi ho sentito parlare di corruzione nella pubblica amministrazione, uomini e donne delle istituzioni corrotte; questo è un problema. Le istituzioni, come diceva il Procuratore Nazionale Antimafia Roberti, devono avere un ruolo fondamentale affinché i cittadini non si sentano soli. Se le Istituzioni sono assenti i cittadini  non trovano chiaramente quell’ appoggio e quel sostegno che le istituzioni stesse dovrebbero garantire. Confermo che da parte del mio gruppo, sia a livello comunale che nazionale, c’ è sempre stato e sempre ci sarà pieno appoggio nella lotta alle infiltrazioni mafiose. Sono assolutamente convinta di una cosa: le amministrazioni e le istituzioni che decidono di rimanere in silenzio, che decidono di non parlare  o che guardano dall’ altra parte sono corresponsabili di una mentalità collusa. E non ci deve essere nessun tipo di clemenza nei confronti di queste amministrazioni che decidono –come è successo purtroppo anche a Reggio Emilia- di guardare dall’ altra parte. Sono quindi convinta che mantenere alta l’allerta sia assolutamente fondamentale; spero vivamente che da parte di tutti i gruppi ci sia l’ appoggio alle forze dell’ ordine, l’appoggio a voi e l’appoggio ai ragazzi di Cortocircuito proprio per scoperchiare quella pentola che secondo me a Reggio Emilia troppo spesso è rimasta chiusa, latente e silenziosa. Grazie per il vostro lavoro, non siete soli.”

Maria Edera Spadoni

Cittadina alla Camera dei deputati

Movimento 5 Stelle

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*