Periferie: M5S, PD rifiuta l’accoglimento di ODG su Bandi Periferie

Spadoni-Zanichelli (M5S): “Il Governo aveva accolto come raccomandazione ordini del giorno Pd su singoli progetti periferie (tra cui quello su Reggio), il Pd si è rifiutato ed è voluto andare allo scontro per fini ostruzionistici nonostante ci sia già un accordo tra Conte e Anci”

ROMA -14 SETTEMBRE- “Il Pd continua nella sua propaganda demagogica sulla pelle dei cittadini. Lo ha fatto anche questa mattina rifiutando, per mero spirito ostruzionistico, che molti suoi ordini del giorno sul tema ad esempio “Bando Periferie” venissero accolti favorevolmente dal Governo come raccomandazione (tra cui quello per Reggio) e andando allo scontro con la maggioranza per poi magari inventarsi false notizie sui territori su uno stop ai progetti che non esiste”. Lo dichiarano i parlamentari reggiani del Movimento 5 stelle, la vicepresidente della Camera Maria Edera Spadoni e il deputato Davide Zanichelli.

“Tutto questo nonostante ci sia già un accordo del Governo e del Presidente del Consiglio Conte con l’Anci per salvaguardare i progetti già in fase esecutiva tramite l’inserimento di un’apposita norma nel prossimo provvedimento utile e l’attento monitoraggio dei progetti che non sono ancora in fase avanzata. Inoltre, verrà superata l’incostituzionalità della legge precedente tramite la convocazione della Conferenza Unificata. Quella del Pd è una mossa irresponsabile e demagogica di chi sa solo fare terrorismo e propaganda con notizie false” concludono Zanichelli e Spadoni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*