Spadoni (M5S): “Dichiarazioni sconcertanti dei cattolici integralisti sul gay pride. Nessuna discriminazione, fondamentale lottare per l’uguaglianza”.

Reggio Emilia, 15 maggio 2017- “Dichiarazioni davvero sconcertanti quelle del neonato gruppo di ispirazione cattolica che ha promosso una processione di riparazione pubblica per il gay pride; questo gruppo ha il coraggio di chiamare il gay pride ‘l’ennesimo empio spettacolo di normalizzazione del vizio cui siamo costretti ad assistere’: trovo queste posizioni davvero assurde che non fanno altro che alimentare l’odio e la disuguaglianza sociale” afferma la deputata reggiana M5S Maria Edera Spadoni.

“E’ fondamentale invece che manifestazioni come il gay pride -che mirano all’uguaglianza sociale e alla parità dei diritti- si tengano nella nostra città in cui, a seguito di queste posizioni, si evince come ce ne sia assolutamente bisogno” continua la parlamentare.

“Mi auguro vivamente che tale ‘processione di riparazione pubblica’ non abbia seguito e che i cittadini reggiani partecipino numerosi al gay pride; nessuna discriminazione, fondamentale è lottare per l’uguaglianza e la parità dei diritti, principi fondamentali che non devono essere elusi” conclude Spadoni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*