COMUNICATI

Spadoni e Sarti (M5S): Lanciamo un appello, su interdittive torni il ‘pugno di ferro’  di Antonella De Miro

M5S: RANIERI SOCIO NELLA ASD DEL WESTERN RANCH DI BRESCIA (CHE AVEVA UN MANEGGIO ABUSIVO)  INSIEME A DIPENDENTE CUTRESE DEL CATASTO MALETTA CITATO DA SCALZULLI REGGIO EMILIA 17 OTTOBRE – Nuovi particolari emergono su Francesco Ranieri, l’imprenditore cutrese a cui è stata bruciata l’auto a San Prospero Strinati. Con interrogazione parlamentare chiederemo il motivo per cui alla ditta Ranieri Costruzioni SAS nel novembre 2015 venne concesso di entrare in Whitelist nonostante, come emerso nell’udienza dell’ 11 aprile 2017 di Aemilia)  allo stesso imprenditore ...

Continua »

Roghi: M5S, subito riunione comitato sicurezza e ordine pubblico.

INTERROGAZIONE: PERCHÉ A RANIERI NEL NOVEMBRE  2015 FU CONCESSA LA WHITE LIST QUANDO 6 MESI PRIMA GLI VENNE NEGATO IL PORTO d’ ARMI ? REGGIO EMILIA 15 OTTOBRE –  Continua  la stagione dei roghi. Segno che la ‘ndrangheta è ancora forte in provincia di Reggio Emilia e quanto emerso in Aemilia e’ solo la punta di un putrido iceberg fatto di connivenze , corruzione , false fatture , intimidazioni , cementificazioni selvagge ,  sottovalutazioni. Chiediamo la convocazione urgente del tavolo ...

Continua »

Aemilia: M5S, Delrio, Sergio e Scarpino si dimettano

DELRIO CHE ACCOMPAGNAVA I CONSIGLIERI CUTRESI DAL PREFETTO NON SI RENDEVA NEMMENO CONTO DI QUELLO CHE FACEVA. NON PUO’ FARE IL MINISTRO    PRIMA DI LASCIARE “LA SMEMORATA DI CUTRO’ MARIA SERGIO CONSEGNI AI GIORNALISTI DOCUMENTI E FATTURE PAGAMENTO LAVORI COMPLETAMENTO DELLA CASA ACQUISTATA DA IMPUTATO MACRI’  REGGIO EMILIA 10 ottobre 2017- “Quanto è emerso oggi al processo Aemilia riconferma le nostre richieste che avanziamo oramai da due anni. Dimissioni e trasparenza per Delrio, Maria Sergio, Salvatore Scarpino. Dimissioni immediata ...

Continua »

In aula il femminicidio Manduca, Spadoni (M5S): “La sentenza contro l’inerzia dei pm e il risarcimento per i tre orfani è una vittoria per Marianna e per tutte le donne, ma non basta”

Ennesimo femminicidio, ennesima sottovalutazione della violenza domestica sulle donne. Il 3 ottobre 2007 Marianna viene uccisa dal marito con sei coltellate al petto, dopo un lungo calvario di soprusi e violenze. Le continue minacce di morte avevano spinto la donna a sporgere ben 12 denunce contro l’uomo. Dopo averlo lasciato, questo diventa anche affidatario dei figli, motivo per cui la donna intenta una causa, ma a pochi giorni dall’udienza viene uccisa.“In poche parole: una donna denuncia il marito dodici volte, ...

Continua »

Caso trentenne reggiana, Spadoni (M5S): “La politica deve fare di più: diventare madri è un diritto, qualsiasi discriminazione va punita con leggi più severe. Le proposte del M5S”

Reggio Emilia, 29 settembre 2017- “Sono molto indignata dal caso sollevato e seguito in questi giorni dalla Gazzetta di Reggio Emilia relativamente alla denuncia della trentenne a cui è stato chiesto, ad un colloquio di lavoro, di non aver figli almeno fino al 2020. E’ ora di dire basta a questi soprusi e noi, rappresentanti delle istituzioni, dobbiamo fare la nostra parte affinché casi di questo tipo non si verifichino mai più” dichiara la deputata reggiana M5S Maria Edera Spadoni. ...

Continua »

Piccoli Comuni, Spadoni (M5S): “Grazie al nostro lavoro legge per recupero borghi con interventi antisismici e incentivo filiera corta”.

  Spadoni (M5S): tanti vantaggi anche per i piccoli Comuni della provincia di Reggio Emiliaper la legge che porta anche la prima firma del Movimento 5 Stelle con Patrizia Terzoni. Roma, 28 settembre 2017 – «Finanziamenti per il ripristino dei cammini storici che collegano i piccoli comuni, il recupero dei borghi con interventi antisismici e diverse misure a sostegno dei prodotti tipici locali, come ad esempio la vendita diretta all’interno di punti commerciali, l’incentivo della filiera corta e la valorizzazione delle ...

Continua »

M5S, Maria Sergio: “La Smemorata di Cutro”

  REGGIO EMILIA 27 SETTEMBRE – “Negli anni ’70 imperversavano diverse famiglie mafiose a Cutro, tra cui Feroce Sergio, nonno di Eugenio Sergio, parente della Sindachessa consorte del sindaco di Reggio Emilia, la famiglia Paolini e Toto Paolini, di soprannome, cognome Spagnolo, la famiglia Marerosa, Migale di cognome, faccio questa premessa perché si legano nel corso … a distanza di 50 anni ai fatti odierni del 2015 di Reggio Emilia”. Così il pentito di ‘ndrangheta Antonio Valerio ieri in aula durante ...

Continua »

Ma a Reggio va tutto bene.

L’ex dirigente del catasto di Reggio Emilia, Potito Scalzulli, è stato ascoltato in commissione antimafia ieri. Le sue dichiarazioni e la sua deposizione rendono un quadro inquietante. Il M5S era da un’ anno e mezzo che richiedeva tale audizione e, sulla base delle dichiarazioni di Scalzulli in diverse interviste, il 7 giugno 2016 ho depositato in Parlamento un’interrogazione che è ancora senza risposta. Ecco sa è emerso ieri: a) Scalzulli ha dichiarato di aver informato Maino Marchi, deputato PD allora ...

Continua »

Violenza sulle donne. Spadoni (M5S): “Il Piano nazionale d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere è scaduto. Agiamo adesso”

20 settembre 2017– “Ieri sera in Aula, per la seconda volta in una settimana mi sono ritrovata  a nome del mio gruppo parlamentare a sollecitare la Boschi a riferire in aula: la violenza sulle donne è una violazione dei diritti umani, una minaccia al godimento delle libertà fondamentali, ai sensi del diritto internazionale generale e delle convenzioni sui diritti umani” dichiara la deputata reggiana M5S Maria Edera Spadoni. “Il Piano nazionale d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere ...

Continua »

Fanghi tossici a Fabbrico. M5S: I capannoni sono in regola?

Fanghi tossici serve massima trasparenza. Complimentandoci con la Procura di Reggio ed i Carabinieri Forestali vogliamo andare fino in fondo a questa vicenda. Tramite interrogazioni e accessi agli atti è necessario dal punto di vista amministrativo e politica venire a conoscenza di altri dettagli. a) conoscere quanto prima la provenienza precisa dei fanghi di depurazione sequestrati e ritenuti tossici. b)I capannoni-magazzini dove erano stoccati erano in regola? Chi ha dato i permessi di costruzione ed eventuale stoccaggio? Ricordiamo che in ...

Continua »