COMUNICATI

Ci uniamo alla voce degli esodati: vogliamo trasparenza, la legge Fornero deve essere abrogata. Una delegazione del Comitato Esodati Reggio Emilia viene accolta a Roma dal M5S.

La situazione degli esodati è drammatica. A Reggio Emilia e provincia il numero dei lavoratori attualmente in cassa integrazione o in mobilità è circa di 24.000 unità. Ascolto la voce di Pietro Braglia e Giuseppe Scialla del Comitato Esodati Reggio Emilia. Secondo Giuseppe Scialla “gli utracinquantenni che sono abbandonati a se stessi, a causa della Riforma Fornero, cioè senza lavoro e senza pensione con gli ammortizzatori sociali che stanno finendo -come noi esodati- sono circa 800 persone”. Non possiamo rimanere ...

Continua »

Ambiente: il neo ministro Galletti, sciagura dal punto di vista ambientale.

Il neo ministro dell’Ambiente Galletti è una sciagura dal punto di vista ambientale: è a favore del nucleare e degli inceneritori, è nei fatti un difensore delle attività industriali di Hera e del piano regionale rifiuti promosso dalla Regione Emilia Romagna a guida Errani che punta a far diventare questa Regione la pattumiera d’Italia bruciando negli 8 inceneritori presenti sul territorio i rifiuti residui provenienti da altre zone d’Italia. Un piano che prevede la liberalizzazione dei flussi dei rifiuti portato ...

Continua »

Sosteniamo la cittadinanza che promuove la cultura. Il Governo sostenga con vantaggi fiscali i cittadini che mettono a disposizione i propri locali per iniziative culturali.

Il Movimento 5 Stelle, sin dal 2008, si batte per la rivitalizzazione del centro storico di Reggio Emilia attraverso iniziative culturali. L’iniziativa del ‘mini-cinema’ realizzato all’interno di un negozio sfitto, nata grazie alla disponibilità di una generosa commerciante proprietaria dei locali, va assolutamente favorita: il Governo ha il compito di sostenere attività così importanti attraverso normative nazionali che concedano sconti fiscali, per esempio sull’ Imu. Sconti per chi cede il proprio locale per promuovere attività culturali. E’ lodevole l’iniziativa del ...

Continua »

“La giornata dei diritti” a Parma: importante iniziativa di sensibilizzazione e incontro con i cittadini.

Lodevole l’iniziativa dell’Amministrazione Comunale del Comune di Parma: dal 21 al 24 febbraio i cittadini avranno modo di ‘toccare con mano’ i loro diritti civili venendo sensibilizzati sulla tematica del loro riconoscimento. Nei 7 gazebo informativi presenti in piazza, ci sarà la possibilità di ritirare il materiale esplicativo, uno per ogni diritto sul quale si vuole puntare l’attenzione per garantirne la messa in atto: Registro delle Unioni Civili, Registro dei Testamenti Biologici, Garante dei Detenuti, Bigenitorialità, Cittadinanza Civica, Donazione Organi ...

Continua »

Vogliamo chiarezza sull’ ipotesi d’acquisto da parte di Iren di azioni di Unieco Spa. Quali sono le reali motivazioni che portano a tale scelta?

Se è vero -come ha ammesso Casoli- che Unieco e Iren si stanno confrontando su progetti industriali che ritengono possano essere importanti per il futuro di entrambe le realtà e più in generale per il territorio, il M5S vuol vederci chiaro: spiegateci prima quali sono questi progetti. Tanti giornali, nei giorni scorsi, hanno dato la notizia secondo cui la società IREN Ambiente sarebbe interessata all’acquisto di quote della società Unieco Ambiente: la multiutility punterebbe ai contratti di raccolta e alla ...

Continua »

Chi protegge i cittadini? Non certo hERRANIren.

Continua la mistificazione perpetrata dalla Regione Emilia-Romagna e dal Ministero dell’Ambiente preoccupati di calmare il clamore suscitato dalla loro evidente volontà di mantenere in vita gli impianti di incenerimento in Emilia-Romagna. Il presidente Errani pochi mesi fa ha “dimissionato” l’assessore regionale all’Ambiente Sabrina Freda -rea di aver pubblicamente dichiarato che in regione al 2020 sarebbero sufficienti solo 2-3 impianti contro gli 8 attualmente presenti- senza peraltro sostituirla ed avocando a sé le deleghe: questo probabilmente per non avere interferenze nella ...

Continua »

Sosteniamo le famiglie incolpevolmente morose: Contro gli sfratti ripresenteremo l’ emendamento da noi proposto in Senato e bocciato dal Pd.

Non ci fermeremo. Neanche questa volta. In Senato nel corso del dibattito sul decreto Mille Proroghe è stato bocciato l’ emendamento del MoVimento Cinque Stelle che cercava di sostenere –sospendendo gli sfratti almeno fino al 30 dicembre 2014- tutte quelle famiglie in condizione di morosità incolpevole. Tanti cittadini colpiti dalla crisi ne avrebbero beneficiato. L’ emendamento, che vede come primo firmatario Francesco Campanella, è stato dapprima bocciato nella Commissione Affari Costituzionali ma è stato comunque votato in Aula grazie alla ...

Continua »

Discarica di Poiatica: non abbassiamo la guardia. Facciamo attenzione ai movimenti di Iren tra discarica e inceneritore di Parma. Incentiviamo i Comuni che adottano strategie “Rifiuti zero”

La gestione della discarica Iren Spa di Poiatica è lo specchio di come questa società quotata in borsa stia perdendo sempre più il contatto con il territorio ed i cittadini. Si importano rifiuti trattati male, come il “biostabilizzato” da indifferenziato di pessima qualità proveniente da La Spezia. Tutto questo per mere ragioni di business. A pagare sono i polmoni e la salute dei cittadini. Invece di minimizzare il ricorso alla discarica di Poiatica si è deciso di continuare a conferire ...

Continua »

Sosteniamo i primi cittadini dell’ Emilia Romagna sulla questione rifiuti attuando un piano che riduca al massimo la presenza di inceneritori sul territorio. Il Ministro Orlando assicura che non ci saranno flussi di rifiuti a livello nazionale: chiediamo allora che questo venga messo per iscritto nel disegno di legge.

Il Movimento 5 Stelle ed il Comune di Parma non mollano la presa sulla questione dei rifiuti: sul piano regionale, dopo varie sollecitazioni dei Comuni alla Regione Emilia-Romagna attraverso ANCI, si è finalmente entrati in possesso della bozza di piano che presenta obiettivi di raccolta differenziata condivisibili. Mancano però obiettivi di progressiva dismissione degli impianti di incenerimento: si parla di un solo impianto spento al 2020. I Comuni stanno preparando una proposta alternativa che prevede la progressiva dismissione degli impianti ...

Continua »

Mediopadana: è proprio necessario costruire un nuovo casello? I progettisti continuano a puntare sul trasporto privato a discapito di quello pubblico. Ma il M5S non dimentica che Reggio è la quinta città più inquinata in Europa

La nascita della Mediopadana ha innescato tante problematicità legate al caos urbanistico dell’area nord di Reggio: questo manufatto architettonico è costato lacrime e sangue ai cittadini. Ora la società Autostrade per l’ Italia vuole costruire una quarta corsia -attualmente ferma a Modena Nord- nel tratto che passa da Reggio, prevedendo la costruzione di un nuovo casello dell’autostrada. Ma perché costruire a circa 800 metri dal casello di Reggio Emilia -realizzato meno di 10 anni fa e non ancora completamente terminato- ...

Continua »