Ieri in Consiglio comunale il Pd ha celebrato il funerale dell’acqua.

Ieri il Consiglio Comune ha recitato il de profundis all’acqua pubblica. In sfregio alle 4000 firme e ai numerosissimi cittadini intervenuti, il PD ha presentato un ordine del giorno per deviare il discorso dall’acqua pubblica alla famigerata società  mista. Ancora una volta la politica del cerchiobottismo, la politica vincolata alle necessità  di Iren la politica  che non ha il coraggio di percorrere la strada tracciata dai cittadini. Anche ieri in Consiglio Comunale il  M5S ha continuato  la sua battaglia in ...

Continua »

11 dicembre, Lussemburgo: Meeting of the Chairpersons of the Committees on Development

Si è da poco concluso l’incontro con i presidenti delle commissioni parlamentari sviluppo e cooperazione a Lussemburgo a cui ho partecipato.   Alcuni punti toccati: – l’accordo tra l’Unione Europea e la Turchia: sono stati stanziati ben 3 miliardi per la gestione dei rifugiati sul territorio turco. Quale saranno le modalità di coordinazione delle risorse?   -gestione e situazione del campo rifugiati Tabarey-Barey in Niger per la crisi in Mali: Hamadou Konaté, Ministro responsabile della solidarietà e dell’azione umanitaria del Mali, ...

Continua »

Terrorismo: M5S a Consiglio d’Europa, preoccupazione per deroga Francia a diritti umani

Oggi 10 dicembre 2015 ricorre l’anniversario dell’adozione della Dichiarazione Universale dei diritti umani da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Con l’occasione i delegati parlamentari italiani del Movimento Cinque Stelle presso il Consiglio d’Europa, Maria Edera Spadoni, Manlio Di Stefano, Vincenzo Santangelo e Nunzia Catalfo esprimono forte preoccupazione in seguito alla decisione della Francia di derogare alla Convenzione europea dei diritti umani. “Nonostante sia una decisione presa successivamente all’adozione dello stato di emergenza dopo i gravi attentati di Parigi del 13 novembre, ...

Continua »

Spadoni (M5S): “Con Courage si alimentano le discriminazioni. Oggi, 10 dicembre, ricorre la Giornata mondiale dei diritti umani”.

E’di questa mattina la notizia relativa al fatto che nella nostra città è arrivata un’organizzazione – facente capo alla Chiesa cattolica- che si pone come obiettivo quello di curare i gay tramite la castità. Questo non fa altro che creare e alimentare una vera e propria discriminazione nel momento in cui l’essere omosessuali viene equiparato ad una terribile malattia dalla quale si può e si deve guarire. Questa notizia si apprende proprio oggi, 10 dicembre, Giornata mondiale dei diritti umani, ...

Continua »

Spadoni (M5S), Parigi: riunione Commissione EGA del Consiglio d’Europa

Mi trovo a Parigi alla riunione della Commissione Equality and Non-Discrimination del Consiglio d’Europa. Ho riportato i risultati principali della mia visita di indagine in Finlandia dello scorso mese sulla raccolta dati sulla violenza di genere. Qui di seguito il mio report nel dettaglio: Incontri con i rappresentanti del Ministero per gli Affari Sociali e la Salute, il Ministero della Giustizia, la Direzione della polizia nazionale, i membri della delegazione finlandese del Consiglio d’Europa e un membro del Committee on ...

Continua »

Smog: Spadoni (M5S): “Non si è fatto nulla in dieci anni, dati uguali a quelli del 2006”

SERVE CAMBIARE SU TRASPORTI, CEMENTO, RIFIUTI, ENERGIA, PRODUZIONE MERCI.   Reggio Emilia, la nostra città, si conferma insieme a Parma tra le città più inquinate della nostra regione. Nulla è cambiato dal 2006, quando la nostra città si conquistò già la maglia nera sull’inquimento e venivano diffusi i dati di una ricercadell’Università di Bologna e dell’ENEAche dichiaravano che  l’inquinamento dapolveri sottili ed ultrasottili Pm 2.5 diminuisce l’aspettativa di vita nellanostra Regione di 3 anni e che in termini di costi ...

Continua »

Spadoni (M5S), risoluzione in Commissione Affari esteri sui programmi UNODC in Iran

  DEPOSITATA una risoluzione in Commissione Affari esteri e comunitari sui programmi UNODC in Iran. La Repubblica islamica dell’Iran ha condannato a morte più di 500 persone per reati legati alla droga nel 2015, secondo i dati raccolti da Iran Human Rights. L’Italia ha contribuito con più di 2 milioni di euro ai programmi per la lotta al narcotraffico, gestiti dall’Unodc  (United nations on drug and crime), che sostengono l’arresto di trafficanti di droga in Iran. Il programma ha permesso ...

Continua »