Condanna Errani: nota congiunta dei parlamentari M5S Emilia-Romagna

Condanna Errani: non bastano le dimissioni da presidente della regione, lasci anche il ruolo di commissario ricostruzione post- terremoto e si voti subito.  Di fronte alla condanna per falso ideologico del presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, condannato nell’ambito del processo relativo al finanziamento da 1 milione di euro alla coop agricola Terremerse presieduta nel 2006 dal fratello Giovanni, non bastano le sue dimissioni da presidente della Regione”. Lo scrivono in una nota congiunta i parlamentari di Camera e Senato ...

Continua »

Il Fatto Quotidiano : discarica Poiatica, “radiottività oltre la norma”. La Procura apre un’inchiesta

Un ex consigliere comunale, Alessandro Davoli, aveva denunciato dati sopra il livello di guardia e pericolosi per l’uomo. Il procuratore capo Giorgio Grandinetti ha aperto un fascicolo e nei prossimi giorni è atteso l’avvio di una perizia. Spadoni (M5S): “La gestione dell’impianto da parte di Iren è lo specchio di come la società stia perdendo il contatto con il territorio. Si fa tutto per ragioni di business” di Giulia Zaccariello | Reggio Emilia | 3 luglio 2014 Commenti (0) Più informazioni su: Discarica, Radioattività, Reggio Emilia. Contestata dai comitati, ...

Continua »

La “sanatoria” del Ministero degli Affari Esteri: gli arretrati e le rendicontazioni postume.

      Oggi ho presentato una nuova interrogazione a risposta scritta rivolta al Ministro Padoan (MEF): nelle premesse del decreto del Ministro degli affari esteri 1 marzo 2012 , n. 71, viene chiaramente ammesso che “l’applicazione dell’ordinario regime delle rendicontazioni ha dato luogo al formarsi di un ingente arretrato, per le difficoltà di ricostruire lo sviluppo amministrativo e contabile di interventi, progetti o programmi di cooperazione allo sviluppo che hanno interessato, in aree critiche, più esercizi finanziari”. Quindi autonomamente ...

Continua »

Cooperative: tanto per chiarire. Nessuna richiesta di riduzione delle agevolazioni e dei benefici. Vogliamo però indicatori della distribuzione indiretta di utili.

Rispondo in questo comunicato all’immediata risposta – per certi versi offensiva nei confronti miei e di tutto il M5S- dell’Alleanza Cooperative Italiane di Reggio Emilia alla notizia dell’ arrivo in Parlamento di una mozione riguardante le Cooperative. E allora, tanto per chiarire: il Movimento non è contro l’istituto della cooperazione previsto dalla nostra Costituzione e che costituisce un fondamento della libertà economica del nostro paese, in cui lo stesso M5S si riconosce. Infatti non si chiede nessuna riduzione delle agevolazioni e dei benefici previsti dalle ...

Continua »

Discarica di Poiatica: la Procura di Reggio Emilia apre un’indagine. Il M5S torna a ribadire: incentiviamo i Comuni che adottano strategie”Rifiuti zero”.  

La  Procura della Repubblica ha aperto un’ indagine sulla discarica di Poiatica: è stato sentito Alessandro Davoli in qualità di persona a conoscenza di circostanze utili ai fini delle indagini. In diversi articoli Davoli ha reso noto che la radioattività anomala della discarica è stata misurata lungo il perimetro e al suo interno. Noi come M5S abbiamo più volte  affermato  che la gestione della discarica Iren Spa di Poiatica è lo specchio di come questa società quotata in borsa stia perdendo sempre ...

Continua »

Sistema Cooperative e vuoto normativo: in arrivo in Parlamento una mozione che vuole estendere alle Cooperative parametri contabili e fiscali antielusivi.

  Il sistema delle Cooperative è da lungo tempo al centro di critiche e di polemiche per il fatto che esse godono di agevolazioni fiscali notevoli rispetto alle normali imprese. Queste agevolazioni vengono riconosciute perché le Cooperative devono essere senza scopo di lucro e avere scopo mutualistico. In molti casi il sistema delle Cooperative ha consentito a molti operai di rilevare le loro imprese ma noi del M5S – dopo le troppe segnalazioni- ci siamo posti alcuni interrogativi: siamo sicuri ...

Continua »

Approvata la risoluzione relativa alle future sfide e impegni della Ceb. Intanto l’Italia pur essendo tra i “Grandi Pagatori” ottiene zero o minimi finanziamenti

  Strasburgo– Questa settimana a Strasburgo stiamo discutendo delle sfide che attendono la Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa. La CEB è la più antica tra le istituzioni finanziarie internazionali europee ed è l’unica con fini esclusivamente sociali. E’ nata nel 1956 per dare una risposta alla problematica dei rifugiati: il suo raggio d’azione si è poi allargato ad altri settori, per contribuire in maniera sempre più incisiva al rafforzamento della coesione sociale in Europa. Oggi al Consiglio d’ Europa ...

Continua »

Consiglio d’Europa: emergenza migratoria e l’interventismo ad ogni costo

Sono a Strasburgo alla sessione plenaria del Consiglio d’Europa e questa mattina ero iscritta a parlare sulla risoluzione del parlamentare britannico Chope, autore della risoluzione sulla questione migrazione: “The large scale arrival of mixed migratory flows on Italian shores”. La presidente Brasseur, però, ha interrotto il dibattito. Non c’è stato il tempo di continuare con la lunga lista degli iscritti. Peccato perché tutti gli italiani hanno potuto parlare tranne me e Manlio Di Stefano. Credevo fosse importante dare la voce ...

Continua »

Iran: M5S, presidente Rohani rispetti diritti umani e liberi prigionieri politici

Lo avevano definito il presidente moderato, per questo benedetto solo a metà dalla Guida Suprema Ali Khamenei. Si erano sbagliati. E’ vero, in un anno di governo Hassan Rohani ha consolidato la fama del “riformista” decretando la fine dell’era Ahmadinejād. Sono stati molti i passi compiuti verso una normalizzazione dei rapporti con l’Occidente, ma altrettante le occasioni perse per immettere l’Iran una volta per tutte sul cammino della democrazia. I dati raccolti dalle associazioni umanitarie e dalla dissidenza interna sul ...

Continua »