Incontro con Roberti, Procuratore Nazionale Antimafia. Qui di seguito il mio intervento.

“Dai vostri discorsi ho sentito parlare di corruzione nella pubblica amministrazione, uomini e donne delle istituzioni corrotte; questo è un problema. Le istituzioni, come diceva il Procuratore Nazionale Antimafia Roberti, devono avere un ruolo fondamentale affinché i cittadini non si sentano soli. Se le Istituzioni sono assenti i cittadini  non trovano chiaramente quell’ appoggio e quel sostegno che le istituzioni stesse dovrebbero garantire. Confermo che da parte del mio gruppo, sia a livello comunale che nazionale, c’ è sempre stato ...

Continua »

Arriva a Strasburgo al Consiglio d’ Europa il caso dei brogli avvenuti a Reggio Emilia nelle scorse amministrative.

  STRASBURGO. Riporto il mio intervento di ieri, 29 settembre 2014, in Assemblea del Consiglio d’Europa . “Grazie Presidente. Alle scorse elezioni amministrative in Italia, il 25 maggio 2014, nella mia città sono state segnate delle irregolarità durante la votazione. La consigliera del Gruppo al quale appartengo, il Movimento 5 Stelle, ha riscontrato decine di schede elettorali con nominativi scritti con la stessa calligrafia. Ho sporto denuncia e la polizia scientifica ha iscritto nel registro degli indagati il presidente del ...

Continua »

CONSIGLIO D’EUROPA, SPADONI (M5S): “IL GREVIO VERRA’ FORMATO NEL 2015. MI AUSPICO CONCRETI CAMBIAMENTI”

STRASBURGO 1 OTT – Ieri  alle 14 si è riunito in Consiglio d’Europa il Parliamentary Network women free from violence, insieme al Committee on Equality and Non-Discrimination di cui fa parte e a cui ha partecipato la deputata M5S Maria Edera Spadoni. “Abbiamo discusso dell’entrata in vigore della Convenzione di Istanbul e soprattutto del Gruppo di esperti sulla lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Grevio)”.Il GREVIO, previsto dall’art. 66 della Convenzione, sarà costituito da esperti indipendenti, ...

Continua »

Iren: il M5S presenta contemporaneamente tre interrogazioni, sia in Parlamento che al Sindaco di Reggio Emilia.

Le vicende relative a IREN coinvolgono una molteplicità di interessi che potrebbero essere in contrasto. Gli azionisti si aspettano dividendi adeguati, come indicato anche nella mission del Gruppo Iren. La politica esprime gli amministratori e quindi spartisce potere e poltrone.   I cittadini si aspettano che i beni comuni vengano gestiti in maniera efficace ed efficiente nel rispetto dell’ambiente e delle loro necessità e con l’applicazione di tariffe che non vengano continuamente aumentate per coprire inefficienze di gestione e investimenti ...

Continua »