Tag Archives: Ministro Orlando

Spadoni (M5S): “La risposta del Ministro Orlando sul Tribunale di Reggio Emilia e il Tribunale dei Minori di Bologna non soddisfa.”

RISPOSTA NON SODDISFACENTE CHE PRESENTA DELLE LACUNE: SI DEVE FARE DI PIU’ PER LE CARENZE DI ORGANICO.  Il Ministro della Giustizia ha risposto alla mia interrogazione depositata il 10 giugno scorso relativamente al Tribunale di Reggio Emilia che versa in una grave carenza di organico di personale; denunciavo come il maggior difetto fosse dovuto alla carenza di funzionari giudiziari dove si registrava  una grave scopertura del  50% circa. Inoltre ho denunciato come anche il Tribunale dei Minori di Bologna fosse ...

Continua »

La mia risposta oggi sul Il Resto del Carlino a Maria Mussini (EX M5S).

La Mussini ha affermato che solo io, a parte lei, come parlamentare reggiana mi sono mossa relativamente alla necessità di celebrare il processo Aemilia nella nostra città, ma con un ordine del giorno che lei stessa definisce “decisamente generico ed e inefficace, anche se meglio di niente”: ebbene le ho risposto che, come lei dovrebbe ben sapere, non è possibile sostenere emendamenti localistici-territoriali in legge di stabilità; per questo ho presentato un ordine del giorno citando in premessa il caso del ...

Continua »

Ancora pura demagogia: tante parole e pochi fatti. In attesa dell’entrata in vigore della Convenzione di Istanbul

Lo scorso 28 giugno è entrato in vigore il decreto legge 92/2014, che contiene anche un’importante modifica in materia di custodia cautelare. Cosa è cambiato? L’art. 8 modifica parte dell’art. 275 del codice penale: i provvedimenti preventivi non potranno essere applicati per pene detentive non superiori a tre anni. Questa modifica riguarda quindi una vastità di reati tra cui gli atti persecutori, il cosiddetto “stalking”, ma il problema nasce quando si tratta di soggetti privi di un luogo dove scontare gli ...

Continua »

Sosteniamo i primi cittadini dell’ Emilia Romagna sulla questione rifiuti attuando un piano che riduca al massimo la presenza di inceneritori sul territorio. Il Ministro Orlando assicura che non ci saranno flussi di rifiuti a livello nazionale: chiediamo allora che questo venga messo per iscritto nel disegno di legge.

Il Movimento 5 Stelle ed il Comune di Parma non mollano la presa sulla questione dei rifiuti: sul piano regionale, dopo varie sollecitazioni dei Comuni alla Regione Emilia-Romagna attraverso ANCI, si è finalmente entrati in possesso della bozza di piano che presenta obiettivi di raccolta differenziata condivisibili. Mancano però obiettivi di progressiva dismissione degli impianti di incenerimento: si parla di un solo impianto spento al 2020. I Comuni stanno preparando una proposta alternativa che prevede la progressiva dismissione degli impianti ...

Continua »

No al disegno di legge di liberalizzare i flussi di rifiuti in tutto il territorio nazionale: Errani e Ministro Orlando non trasformerete Parma e l’ Emilia nella pattumiera d’ Italia. Nessuna risposta del Ministro e del Presidente dell’Emilia Romagna alla lettera di protesta di tutti i primi cittadini della Regione.

Diciamo con forza no al disegno di legge che prevede il possibile utilizzo degli inceneritori della regione per bruciare i rifiuti del territorio nazionale: il Movimento 5 Stelle contrasterà il progetto del Presidente della Regione Errani e del Ministro dell’ Ambiente Orlando in ogni sede istituzionale. Errani, dopo aver revocato l’incarico all’assessore regionale all’ambiente Sabrina Freda – colpevole probabilmente di aver messo in discussione l’incenerimento dei rifiuti ed il sistema di potere Iren-Hera- ha fatto sua la delega all’Ambiente proprio ...

Continua »