Maria Edera Spadoni

Chi sono

Lavoro con umiltà e a testa bassa, rispettando le Istituzioni che ho l’onore di rappresentare e difendendo l’Italia e i suoi interessi in qualsiasi contesto internazionale.

25 anni

Mi appassiono
alla Politica

2007

Partecipo al progetto
“Parlamento Pulito”

2013

Vengo eletta deputata

2018

Divento Vicepresidente
della Camera

orgogliosa del mio Paese e della sua gente

Sono una reggiana doc, innamorata della mia terra e delle mie origini.

A 17 anni mi trasferisco negli Stati Uniti dove concludo gli studi presso la Penncrest High School, Media (PA).
Nel 2003 ottengo una borsa di studio di un anno e proseguo gli studi presso la Taecnische Universitaet di Dresda.
Nel 2004 conseguo una laurea magistrale in lingue e letterature straniere moderne, indirizzo storico-culturale all’alma mater studiorum di Bologna. Nel 2021 concludo un master (110/110) in International Cooperation, finance and development presso l’università Unitelma-Sapienza di Roma, discutendo una tesi sul ruolo delle donne mediatrici nell’agenda su pace e sicurezza del Sahel.
La mia esperienza politica nasce nel 2007 con il Movimento 5 Stelle. Deputata dal 2013, sono stata per 8 anni presidente del comitato Agenda 2030 – obiettivi di sviluppo sostenibile nella commissione esteri e delegata del Consiglio d’Europa dal 2013 al 2018 nella commissione uguaglianza e non discriminazione. Nella XVIII legislatura sono stata vicepresidente della Camera e presidente del CAP, comitato affari per il personale dipendente della Camera. Faccio parte del comitato politico del Movimento 5 Stelle per le politiche di genere e per i diritti civili e collaboro attivamente con il comitato per i rapporti europei e internazionali, dove sono responsabile delle politiche di cooperazione internazionale.

La passione politica è nata verso i 25 anni.

C’era qualcosa che non mi tornava: si continuava a parlare di conflitto di interessi ma nessun politico proponeva una riforma per contrastarlo, l’ambiente a parole veniva difeso ma nei fatti assistevo alla cementificazione massiccia della mia regione.

Le mafie si radicavano complice anche la sottovalutazione di amministratori locali che non si rendevano conto del pericolo.

Poi è nato il Movimento 5 Stelle che parlava di ambiente, di contrasto alla corruzione, di lotta alle mafie, di taglio dei privilegi e dei costi della politica. E mi sono sentita a casa.

Partecipo nel 2007 al V-Day per il progetto “Parlamento Pulito”.

Nel 2009 mi candido alle elezioni comunali di Reggio Emilia, ma non entro in consiglio comunale.  Vengo eletta nel 2013 deputata e nei 5 anni successivi faccio parte della commissione affari esteri e del Consiglio D’Europa.

Maria Edera Spadoni nel suo studio alla Camera dei Deputati

Vengo rieletta nel 2018 e divento Vice Presidente della Camera dei Deputati.

Da allora mi occupo con grande impegno ed entusiasmo di donne, di pari opportunità, di lotta alla criminalità organizzata.

Do il mio supporto ai colleghi aeronaviganti, cercando di garantire un salario equo e sicurezza sul lavoro.

Non amo stare sotto i riflettori ma lavoro con umiltà e a testa bassa, rispettando le Istituzioni che ho l’onore di rappresentare e difendendo l’Italia e i suoi interessi in qualsiasi contesto internazionale.

Sono profondamente orgogliosa del mio Paese e della sua gente e farò sempre del mio meglio per far crescere e migliorare la nostra nazione, tutelando i diritti degli italiani.

A Ottobre 2021 conseguo il Master  “International Cooperation, Finance and Development” presso Unitelma Sapienza.

–Maria Edera Spadoni

Maria Edera Spadoni difende i diritti delle donne

Mi occupo con grande impegno ed entusiasmo di donne,
di pari opportunità, di lotta alla criminalità organizzata