COVID, VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): “CREARE HUB COMUNALI PER TAMPONI, LE CODE NON POSSONO ESSERE LA NORMALITA’ ”

COVID, VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): “CREARE HUB COMUNALI PER TAMPONI, LE CODE NON POSSONO ESSERE LA NORMALITA’ ”

Con l’aumentare dei contagi Covid nelle ultime settimane, sta diventando sempre più complicato per gli italiani accedere sia al tampone molecolare che a quello antigenico per il rilevamento del Sars Cov 2. E’ essenziale ampliare la rete di esecuzioni dei tamponi creando degli hub comunali ad hoc. Non solo, ma il M5S reputa essenziale regolamentare la necessità di ricorrere al test antigenico, a cui dovrebbero poter accedere prioritariamente i contagiati con sintomi e i contatti dei contagiati.

LOBBY. VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): “TRAGUARDO STORICO, FINALMENTE CI ALLINEAMO AGLI STANDARD EUROPEI”

LOBBY. VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): “TRAGUARDO STORICO, FINALMENTE CI ALLINEAMO AGLI STANDARD EUROPEI”

Un traguardo storico, finalmente è stata approvata una legge che regola i rapporti fra lobby e decisori pubblici. La proposta del deputato del M5S Francesco Silvestri, confluita nel testo unificato, vuole disciplinare i rapporti tra portatori di legittimi interessi e i rappresentanti della politica e delle Istituzioni. Con questa legge finalmente ci allineiamo agli standard europei.

Vicepresidente Spadoni al webinar del W20: NECESSARIO MAGGIOR COINVOLGIMENTO DELLE DONNE PER FRONTEGGIARE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Vicepresidente Spadoni al webinar del W20: NECESSARIO MAGGIOR COINVOLGIMENTO DELLE DONNE PER FRONTEGGIARE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

La disuguale partecipazione delle donne nei processi decisionali e nel mercato del lavoro aggrava le disuguaglianze e spesso impedisce alle donne di contribuire pienamente alla definizione delle politiche, all’attuazione e alla pianificazione in materia di clima. In qualità di legislatori, dobbiamo garantire alle donne la possibilità di ricoprire un ruolo fondamentale nel contrasto al riscaldamento globale e del cambiamento climatico.

FONDI PNRR E CRIMINALITA’ ORGANIZZATA IN EMILIA ROMAGNA. VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): “IL MOVIMENTO 5 STELLE VIGILERA’ SUI FONDI EUROPEI”

FONDI PNRR E CRIMINALITA’ ORGANIZZATA IN EMILIA ROMAGNA. VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): “IL MOVIMENTO 5 STELLE VIGILERA’ SUI FONDI EUROPEI”

Proprio oggi, nella Giornata mondiale contro la corruzione, si leggono notizie davvero preoccupanti che riguardano Reggio Emilia, la mia città, e l’Emilia Romagna che restano purtroppo un territorio con alti tassi di illegalità fiscale ed economica. Va nella giusta direzione la volontà del nostro Presidente Conte di far sì che il Movimento si doti di una struttura di monitoraggio sul Pnrr.

GIORNATA MODIALE CONTRO L’AIDS:  AL LAVORO PER PERMETTERE AI MINORI DAI 16 AI 18 ANNI DI FARE I TEST IN ANONIMATO.

GIORNATA MODIALE CONTRO L’AIDS: AL LAVORO PER PERMETTERE AI MINORI DAI 16 AI 18 ANNI DI FARE I TEST IN ANONIMATO.

Aids, va nella giusta direzione il lavoro dei miei colleghi del MoVimento 5 Stelle che, in commissione, stanno lavorando per approvare il disegno di legge che revisiona e aggiorna la disciplina in materia di prevenzione e di lotta contro l’AIDS contenuta nella legge 5 giugno 1990; l’obiettivo è quello di permettere ai minori dai 16 ai 18 anni di poter accedere in modo anonimo senza il consenso preventivo espresso dai genitori

DONNE, VICEPERSIDENTE SPADONI (M5S): AGEVOLARE LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA NEL PERCORSO DI INSERIMENTO LAVORATIVO. CALENDARIZZATA LA MIA PROPOSTA DI LEGGE

DONNE, VICEPERSIDENTE SPADONI (M5S): AGEVOLARE LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA NEL PERCORSO DI INSERIMENTO LAVORATIVO. CALENDARIZZATA LA MIA PROPOSTA DI LEGGE

Roma, 18 novembre- “La prossima settimana sarà calendarizzata la mia proposta di legge che ha come obiettivo quello di tutelare le donne vittime di violenza e agevolarle nel percorso di inserimento lavorativo. Con questa pdl a mia prima firma si vuole modificare l’articolo 18 della legge del 12 marzo 1999 affinché anche le donne che abbiano subito violenze, già inserite nel percorso di protezione e di assistenza dai servizi sociali, possano rientrare nelle categorie protette. Per legge infatti le aziende che hanno dai 51 ai 150 dipendenti devono assumere 1 lavoratore che rientra nella tipologia delle categorie protette, mentre quelle che hanno più di 151 dipendenti una percentuale pari all’1

COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO. PRESIDENTE SPADONI: “E’ URGENTE RAGGIUNGERE LO 0,7 % DEL REDDITO NAZIONALE LORDO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE. BUON INIZIO DEL GOVERNO SU INCREMENTO DEGLI STANZIAMENTI”

COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO. PRESIDENTE SPADONI: “E’ URGENTE RAGGIUNGERE LO 0,7 % DEL REDDITO NAZIONALE LORDO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE. BUON INIZIO DEL GOVERNO SU INCREMENTO DEGLI STANZIAMENTI”

Oggi la Commissione Affari Esteri alla Camera ha dato il via libera al Documento triennale di programmazione e di indirizzo della politica di cooperazione allo sviluppo, per gli anni 2021-2023. Come relatrice del provvedimento, ho voluto ascoltare all’interno del Comitato da me presieduto, sia la Viceministra del Ministero degli Affari Esteri Marina Sereni, sia le principali organizzazioni del settore in rappresentanza della società civile”. Nelle osservazioni espresse, un punto importante riguarda le risorse destinate alle attività di cooperazione allo sviluppo e l’urgenza di incrementare le risorse per garantire il raggiungimento dello 0,7 per cento del reddito nazionale lordo fissato nel 2015dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

G20, EMANCIPAZIONE FEMMINILE. VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): ROADMAP COMUNE PER RAGGIUNGIMENTO UGUAGLIANZA GENERE.  DAL VERTICE DEI CAPI DI GOVERNO RISPOSTE CONCRETE.

G20, EMANCIPAZIONE FEMMINILE. VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): ROADMAP COMUNE PER RAGGIUNGIMENTO UGUAGLIANZA GENERE. DAL VERTICE DEI CAPI DI GOVERNO RISPOSTE CONCRETE.

ROMA, 29 OTTOBRE 2021-“E’ fondamentale che dal Vertice dei Capi di Stato e di Governo del G20 che si terrà a Roma questo fine settimana arrivino risposte concrete sull'uguaglianza di genere e siano introdotte misure che tutelino e rafforzino l’emancipazione femminile”...

VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): NO ALLA CANCELLAZIONE DELLA PROROGA OPZIONE DONNA. QUESTA MISURA DIVENTI STRUTTURALE.

VICEPRESIDENTE SPADONI (M5S): NO ALLA CANCELLAZIONE DELLA PROROGA OPZIONE DONNA. QUESTA MISURA DIVENTI STRUTTURALE.

Opzione donna: questo importantissimo istituto di natura previdenziale, tanto voluto e meritato dalle donne, deve essere prorogato anche quest’anno in legge di bilancio. Non dobbiamo più accontentarci delle proroghe: è tempo che questa misura diventi strutturale. Lo dobbiamo a tante donne che hanno il diritto di andare in pensione e di pianificare il proprio futuro con la dovuta serenità

UE, SPADONI: CONTRO CARO BOLLETTE ACCELERARE SULLE RINNOVABILI. BASTA FONTI FOSSILI, REGGIO EMILIA E LA PIANURA PADANA TRA LE ZONE PIU’ INQUINATE D’EUROPA

UE, SPADONI: CONTRO CARO BOLLETTE ACCELERARE SULLE RINNOVABILI. BASTA FONTI FOSSILI, REGGIO EMILIA E LA PIANURA PADANA TRA LE ZONE PIU’ INQUINATE D’EUROPA

La Commissione europea ha pubblicato le indicazioni sulle misure nazionali per limitare l’impatto del caro bollette inserendo tra le priorità gli interventi per attenuare l’effetto degli aumenti sui consumatori vulnerabili e sulle piccole imprese. È proprio un intervento di scala europea e di lungo respiro che ci aspettavamo da Bruxelles, in primis per superare la dipendenza dalle fonti fossili, vera causa del rincaro a cui assistiamo ormai da mesi. Dobbiamo cambiare rotta, Reggio Emilia e la pianura padana rientrano tra le zone più inquinate d’Europa. Prorogare il Superbonus 110% in Italia e di esportare la nostra misura anche negli altri Paesi europei

SETTIMA CONFERENZA DEI PRESIDENTI DEI PARLAMENTI G20. PRESIDENTE SPADONI: “IMPORTANTE METTERE AL CENTRO IL LAVORO PARLAMENTARE. SOLO AGENDO IN SINERGIA CON TUTTI I SOGGETTI COINVOLTI POSSIAMO RAGGIUNGERE OBIETTIVI AGENDA 2030”.

SETTIMA CONFERENZA DEI PRESIDENTI DEI PARLAMENTI G20. PRESIDENTE SPADONI: “IMPORTANTE METTERE AL CENTRO IL LAVORO PARLAMENTARE. SOLO AGENDO IN SINERGIA CON TUTTI I SOGGETTI COINVOLTI POSSIAMO RAGGIUNGERE OBIETTIVI AGENDA 2030”.

E’ importante, per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030, mettere al centro il lavoro parlamentare e al contempo agire in sinergia con il Governo; condivido in pieno le parole del Presidente della Camera Roberto Fico che, stamattina, intervenendo alla Settima Conferenza dei presidenti dei Parlamenti del G20, ha affermato quanto sia fondamentale assicurare a tutti gli esseri umani l’accesso ai servizi igienici, sanitari, all’acqua e ad un’educazione di qualità. Solo con un cambiamento urgente delle politiche e con una partecipazione attiva di tutti i soggetti coinvolti, possiamo raggiungere gli Obiettivi dell’Agenda 2030 nei tempi concordati in sede Onu” ha dichiarato Maria Edera Spadoni Presidente del Comitato Permanente sull’Attuazione dell’Agenda 2030 e gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile

AGENDA 2030. PRESIDENTE SPADONI: PREOCCUPAZIONE PER I DATI EMERSI NEL RAPPORTO REDATTO DALL’ASVIS. TEMPI PER INVERTIRE LA ROTTA SEMPRE PIU’ STRINGENTI

AGENDA 2030. PRESIDENTE SPADONI: PREOCCUPAZIONE PER I DATI EMERSI NEL RAPPORTO REDATTO DALL’ASVIS. TEMPI PER INVERTIRE LA ROTTA SEMPRE PIU’ STRINGENTI

Sono preoccupata per i dati emersi nel rapporto redatto dall’Asvis. Il nostro Paese fa fatica a raggiungere alcuni dei parametri definiti dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile, sottoscritta il 25 settembre 2015 da 193 Paesi delle Nazioni Unite. I tempi per invertire la rotta sono sicuramente sempre più stringenti; ma sono ottimista sul fatto che, con un cambiamento urgente delle politiche e con una partecipazione attiva di tutti i soggetti coinvolti, possiamo raggiungere gli Obiettivi dell’Agenda 2030 nei tempi concordati in sede Onu.

PIANO RIGENERA ITALIA, SPADONI (M5S): “PROROGATA AL 15 OTTOBRE LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI”.

PIANO RIGENERA ITALIA, SPADONI (M5S): “PROROGATA AL 15 OTTOBRE LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI”.

E’ stato prorogato al 15 ottobre la scadenza per l’avvio dei progetti del piano Rigenera Italia del Ministero dell’Interno, voluto dal MoVimento 5 Stelle.
A partire dal 2021 i Comuni avranno a disposizione 1 miliardo di euro per opere di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. Ogni amministrazione locale può disporre di un contributo tra 100mila e 500mila euro, sulla base del numero di residenti, grazie ai fondi stanziati durante il governo Conte bis. Ai Comuni della provincia di Reggio Emilia andranno 6.400.000,00 euro