Arresto stupratore seriale. Reggio Emilia: M5S, sgomberare le ex reggiane subito, chiediamo l’intervento del Ministro dell’Interno.

Spadoni, Zanichelli, Mantovani, Lanzi: Reggio Emilia città delle persone nascoste ed illegali, ora pugno duro

REGGIO EMILIA 8 GENNAIO 2018- “Reggio Emilia è la città delle persone nascoste ed illegali. Con l’arresto dello stupratore seriale non ci sono più scuse. Le ex Reggiane vanno sgomberate e su questo chiediamo un intervento del Ministro dell’Interno; siamo pronti a presentare un’ interrogazione. Se il Comune di Reggio Emilia con il sindaco Vecchi ha paura di non riuscire a gestire la situazione e tentenna a predisporre ogni azione per lo sgombero, è il segno che sono proprio le politiche del Pd negli ultimi anni -da Delrio a Vecchi- che ci hanno portato a questa situazione. Eccola “la città delle persone”. La città delle persone nascoste ed illegali, con qualche pericolosissimo stupratore in giro a far compagna agli spacciatori” lo dichiarano in una nota la Vicepresidente della Camera Maria Edera Spadoni e i parlamentari del Movimento 5 Stelle Davide Zanichelli, Maria Laura Mantovani e Gabriele Lanzi. “Bisogna intervenire immediatamente: ladri, spacciatori e stupratori si nascondono in quella zona abbandonata che praticamente si trova a due passi dal centro storico, in un quartiere e in un’ area che si vuole riqualificare e per la quale sono stati investiti milioni di euro nel Bando Periferie. Dove è il Pd dei diritti delle donne? “concludono i parlamentari pentastellati Spadoni, Zanichelli, Mantovani e Lanzi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*