CONSIGLIO D’EUROPA, SPADONI (M5S): “IL GREVIO VERRA’ FORMATO NEL 2015. MI AUSPICO CONCRETI CAMBIAMENTI”

STRASBURGO 1 OTT – Ieri  alle 14 si è riunito in Consiglio d’Europa il Parliamentary Network women free from violence, insieme al Committee on Equality and Non-Discrimination di cui fa parte e a cui ha partecipato la deputata M5S Maria Edera Spadoni. “Abbiamo discusso dell’entrata in vigore della Convenzione di Istanbul e soprattutto del Gruppo di esperti sulla lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Grevio)”.Il GREVIO, previsto dall’art. 66 della Convenzione, sarà costituito da esperti indipendenti, incaricati di monitorare l’attuazione della stessa: proprio durante la riunione del network è stato anticipato che questo gruppo verrà formato nella primavera del 2015 per  riunirsi il prima possibile.

“Ricordo di aver presentato la mozione Systematic collection of data on violence against women, chiedendo l’effettiva attuazione della Convenzione di Istanbul, tramite una raccolta sistematica di dati e un controllo periodico da parte dei parlamentari; e questo attraverso sia i propri parlamenti nazionali che, appunto, tramite la rete Women Free from Violence del Consiglio d’Europa. Spero quindi” continua la Spadoni “ che dal 2015 si possano vedere concreti cambiamenti. Siamo stanchi dei risultati fittizi, ottenuti solo sulla carta: allo stato attuale siamo ancora in attesa di un Ministero per le Pari Opportunità. Cosa aspettano?”.

 

Maria Edera Spadoni

Delegata Consiglio d’ Europa

Cittadina alla Camera dei Deputati

Movimento 5 Stelle

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*