Coronavirus. M5S interroga il Governo: “Mandate ispettori nelle cliniche piacentine”

 

Ispettori nelle cliniche piacentine Sant’Antonino e Casa Piacenza. Lo domandano quattro parlamentari del MoVimento 5 Stelle in un’interrogazione.
A prima firma di Stefania Ascari, il testo è stato sottoscritto da Maria Edera Spadoni, Carlo De Girolamo e Davide Zanichelli. I destinatari dell’interrogazione sono i ministri Roberto Speranza (Salute), Luciana Lamorgese (Interno), Nunzia Catalfo (Lavoro e Politiche sociali).
“Il territorio di Piacenza è duramente messo alla prova dalla diffusione del Coronavirus – ricordano i firmatari dell’interrogazione – e abbiamo ricevuto testimonianze drammatiche di operatori piacentini. Un operatore della clinica Sant’Antonino ha rivelato che ci sono decine e decine di persone positive da più di un mese. Si sono ammalati anche altri medici, infermieri, fisioterapisti, Oss, inservienti’. Un altro operatore ha aggiunto che ‘se avessero fatto il tampone a tutti, avrebbero chiuso perché sarebbero rimasti senza personale’. Le cliniche hanno risposto tramite i legali dopo il servizio di Selvaggia Lucarelli, che ha condotto un’inchiesta in merito”.
Un’indagine attraverso ispettori domandano i parlamentari M5S, supportati dai portavoce locali. “Stiamo seguendo con attenzione la vicenda – sottolineano i consiglieri pentastellati piacentini Sergio Dagnino e Andrea Pugni – così come le altre vicende che riguardano la sanità piacentina. Un aspetto su cui noi come MoVimento 5 Stelle ci battiamo prima dell’avvento della pandemia e su cui continueremo a far sentire la nostra voce anche dopo”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*