DECRETO AGOSTO: SOLUZIONE PER I PRECARI DEGLI ENTI LOCALI e DETRAZIONI AL 110%

M5S: “COL DECRETO AGOSTO SOLUZIONE PER I PRECARI DEGLI ENTI LOCALI ASSUNTI DURANTE L’EMERGENZA SISMA E DETRAZIONI AL 110% PER CHI HA SPESE CHE ECCEDONO I FONDI ASSEGNATI PER LA RICOSTRUZIONE”

13 OTTOBRE  – “Arriva la possibile soluzione per il personale assunto a tempo determinato da Regioni ed enti locali durante l’emergenza sisma 2012. Vengono garantite le detrazioni al 110% per i residenti nelle aree danneggiate dal terremoto con spese per interventi di efficientamento energetico e adeguamento sismico che eccedono i fondi assegnati per la ricostruzione.

È quanto previsto nella conversione del Decreto Agosto grazie agli emendamenti migliorativi che abbiamo inserito”.

Così i parlamentari M5S dell’Emilia Romagna Maria Laura Mantovani, Gabriele Lanzi, Vittorio Ferraresi, Stefania Ascari, Davide Zanichelli e Maria Edera Spadoni.

“Cosa importante, che attendevano in tanti, è che dal 1° novembre 2020 ci sarà la possibilità di stabilizzazione del personale assunto a tempo determinato dalle Regioni e dagli enti locali nei territori colpiti dal terremoto.

Inoltre viene istituito presso il Ministero dell’economia e delle finanze un Fondo, con una dotazione annua pari a 5 milioni di euro per l’anno 2020 e pari a 30 milioni di euro a decorrere dall’anno 2021, per concorrere alle spese che deriveranno dalle assunzioni a tempo indeterminato dei precari” proseguono i pentastellati.

“Altro passaggio importante, come detto, è che a tutti i residenti nei Comuni colpiti dagli eventi sismici, e quindi anche per il sisma del 2012 nelle zone emiliane, spetterà la detrazione del 110% sui lavori finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica degli edifici e di adeguamento sismico per l’importo che eccede il contributo riconosciuto per la ricostruzione.

Siamo molto soddisfatti di questo risultato che si è raggiunto grazie alle costanti attenzioni di tutti i parlamentari rivolte alle problematiche causate dai sismi e grazie alla compattezza della commissione bilancio del Senato che ha permesso di ottenere le risposte dal Governo”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*