Giornata contro violenza sulle donne. VP Spadoni (M5S): “Dati allarmanti, problema culturale”

 

I dati relativi alla violenza sulle donne, forniti dalla Polizia di Stato, sono davvero allarmanti: sono 142 le donne uccise nel 2018 e 94 nei primi 10 mesi del 2019. Le violenze contro le donne avvengono ogni 15 minuti, 88 volte al giorno. Dobbiamo riflettere sul fatto che l′82% delle volte chi fa violenza su una donna non deve introdursi con violenza nell’abitazione, ha le chiavi di casa o ha libero accesso. È infatti quasi sempre il compagno o un conoscente. Deve assolutamente continuare il nostro impegno affinché questa problematica continui ad essere posta al centro dell’agenda politica. Non solo il 25 novembre, ma sempre, tutti i giorni, bisogna tenere alta l’attenzione, tutelare ed informare le donne sugli strumenti che hanno a disposizione per difendersi.

La legge Codice Rosso è stata una prima forte risposta nel tentativo di arginare questo terribile fenomeno: entrata in vigore lo scorso 9 agosto, permette ad una donna che denuncia di essere ascoltata da un magistrato entro poche ore e rende possibile applicare subito una misura cautelare nei confronti dell’indagato ed evitare il peggio. Con “codice rosso” abbiamo aumentato le pene per i reati che si consumano tra le mura domestiche e per lo stalking, introdotto un nuovo reato per chi sfregia una persona in modo permanente, aumentato le pene per i reati di violenza sessuale e raddoppiato il tempo per poter denunciare l’aggressore.

Anche la Camera dei Deputati oggi ha voluto confermare l’impegno per la promozione dell’uguaglianza di genere e per la lotta contro ogni forma di discriminazione e violenza contro le donne, aderendo a due importanti campagne di sensibilizzazione. Grazie all’approvazione all’unanimità del mio ordine del giorno al bilancio della Camera dei Deputati -sottoscritto dagli altri tre Vice Presidenti Mara Carfagna, Ettore Rosato, Fabio Rampelli- è stata installata nel cortile di Palazzo Montecitorio una panchina rossa. Tutte le panchine riportano il numero nazionale antiviolenza 1522. Alle ore 18 la facciata di Palazzo Montecitorio si illuminerà di arancione. Questa seconda iniziativa si inserisce nel quadro della campagna di sensibilizzazione internazionale delle Nazioni “Orange the World.
Il problema della violenza di genere è un problema culturale, dobbiamo affrontarlo. Fondamentale è far comprendere alle vittime di violenza che non son sole, lo Stato è dalla loro parte.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*