GOVERNO  E LOBBY DEL GIOCO D’AZZARDO:

IL GOVERNO SI APPRESTA A SOSTENERE IL SUPERENALOTTO E LA MULTINAZIONALE SISAL IN UN EMENDAMENTO SU CUI IL GOVERNO SI APPRESTERA’ AD APPORRE LA FIDUCIA.

LO DENUNCIA DAL SENATO IL CITTADINO PORTAVOCE GIOVANNI ENDRIZZI.

 

Il Governo si appresta a sostenere il Superenalotto (e la multinazionale SISAL che lo gestisce), per evitarne il declino. E’ pronto a tutto anche a costo di ridurre le entrate per lo stato. E mette al riparo il Ministro: non sarà responsabile per danno erariale. E’ quello che traspare dall’emendamento 3.4102 alla legge di Stabilità e ricompreso, in base alle bozze che circolano, nel maxi-emendamento su cui il Governo porrà la fiducia.

Questa la denuncia del portavoce al Senato Giovanni Endrizzi  che afferma come nell’art 26 ter prevede che il MEF possa ridurre prelievo, aumentare il payout (e quindi l’appetibilità), i premi, gli importi giocabili, la frequenza delle estrazioni per i concorsi che abbiano registrato un calo di almeno il 15% annuo nell’ultimo triennio.

Una norma che va ad avvantaggiare SISAL, un’ altra norma ad hoc per avvantaggiare le concessionarie del gioco d’azzardo. Invece di tassare  il Governo continua a fare favori alle concessionarie. Ricordate quello che è successo lo scorso gennaio?

Ho presentato un emendamento -suggerito dai sindaci dell’ Anci dell’ Emilia Romagna- in cui proponevo l’abolizione della mini-Imu aumentando la tassazione alle concessionarie del gioco d’azzardo. 12 milioni di italiani ne avrebbero usurfruito.  In Aula Il Pd bocciò l’emendamento. Questa l’ incoerenza di quei politici reggiani che in campagna elettorale promettevano di battersi contro il gioco d’azzardo.

Quasi un quarto dei soldi spesi nel mondo per il gioco d’ azzardo in internet sono degli italiani.  L’ Italia -con un’ economia in crisi- è a tutti gli effetti il quarto paese nel mondo per volume di gioco, e il primo in Europa. Nonostante il volume d’ affari aumenti in modo esponenziale, gli incassi dello Stato crescono di poco. Chi ci guadagna sono i concessionari del gioco d’ azzardo a cui il Governo fa i favori.

Il Governo e Pd continuano a seguire le loro mere logiche di profitto. Tutto ciò però dovrà avere un termine. Il M5S non smetterà mai di indagare, denunciare, opporsi con tutte le sue forze. Ne va del nostro futuro.

 

Maria Edera Spadoni

Cittadina alla camera dei Deputati

M5S