M5S: “Call parlamentari E-R con Bonaccini, per M5s ripartire puntando su sanità pubblica e nuove tecnologie a misura d’ambiente e uomo”

“Questa mattina tutti i gruppi parlamentari attraverso i propri rappresentanti eletti in Emilia-Romagna hanno partecipato ad una videoconferenza con il presidente della Regione Stefano Bonaccini, durante la quale è stata nostra premura rimarcare quali sono le azioni che riteniamo prioritarie come Movimento 5 stelle in primis quelle di rafforzare il ruolo della sanità pubblica e una ripartenza che punti sulle nuove tecnologie e modalità di lavoro e sviluppo a misura di uomo e ambiente” lo affermano i parlamentari pentastellati presenti stamattina alla videoconferenza.
“ Stiamo per entrare nella frase più critica -spiegano- dove il “come” ripartire sarà anche più importante del “quando” ripartire, per questo è fondamentale porre dei punti fermi. La quotidianità di ciascuno di noi è stata stravolta e continuerà ad essere stravolta dall’avvento del Covid, per questo servono risposte nuove e adeguate se si intende davvero rilanciare l’economia della regione.
Sarà imprescindibile spingere sulla digitalizzazione di buona parte dei settori dalla pubblica amministrazione e della formazione, investire sul telelavoro per contenere ancora il contagio e sulla diffusione delle nuove tecnologie a livello sanitario che nell’ultimo periodo hanno conosciuto un exploit fortissimo per far fronte alle numerose necessità con lo sviluppo della telemedicina, del monitoraggio a distanza e della dematerializzazione delle ricette.”
“Stanno cambiando anche le necessità dal punto di vista dell’approvvigionamento e della fornitura energetica gestite dalle multiutility e dei trasporti pubblici locali e delle infrastrutture nelle quali non si potrà investire come nel passato pensando solo a un potenziamento autostradale, come si è limitato ad auspicare il presidente Bonaccini.
Un’azione importante sarà altresì necessaria anche per tutelare il turismo che rappresenta uno dei settori più importanti del nostro Paese e della nostra regione con un numero elevatissimo di lavoratori coinvolti. Non per ultima sottolineiamo la necessità di vigilare e porre i campo tutti gli strumenti necessari per far fronte al problema delle infiltrazioni mafiose che come è risaputo prosperano nelle situazioni di disagio sociale ed economico”
“ Stiamo ponendo le basi della ricostruzione, che passa per le ricette di digitalizzazione, promozione dei consumi interni e salvaguardia dell’ambiente che il Movimento 5 stelle sta mettendo in campo al Governo e per le quali serve che tutte le istituzioni collaborino”, concludono.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*