M5S si opporrà alla chiusura della terapia intensiva a Castelnovo ne’ Monti

Abbiamo appreso in questi giorni della chiusura momentanea della terapia intensiva presso il nostro ospedale.

Molti dei nostri concittadini non riescono a capire con quali assurde logiche si vada a sopprimere (anche se temporaneamente) un servizio così importante e fondamentale per una popolazione che geograficamente si trova svantaggiata a raggiungere altri presidi ospedalieri, quali il S. Maria di Reggio Emilia.

Non ha senso sbandierare per anni, potenziamenti ed investimenti nella nostra struttura sanitaria, patrocinare iniziative quali ad esempio quella di acquisto respiratori o altre strutture e poi dire che si deve chiudere perché manca il personale e quindi implicitamente di sperare di non avere bisogno per un mese o forse più, di un ricovero in terapia intensiva.

Non accetteremo le solite parole di conforto che ci hanno propinato in questi anni, non ci accontenteremo di sapere che c’è l’elisoccorso (che abbiamo capito molto bene che non sempre può volare), non ci faremo abbindolare con cifre sparate a caratteri cubitali sui giornali di investimenti nel “S.Anna Plus”.

Come Italiani e come montanari siamo indignati per le scelte che la politica fa ricadere sulle nostre teste con la compiacenza degli amministratori locali. Sconcertati ed impotenti non ci resta che manifestare il nostro sdegno e ci adopereremo, per quanto il nostro ruolo di opposizione ci permette, a chiedere di rivedere questa decisione immediatamente.

Maria Edera Spadoni,

Vice Presidente Camera

Luca Maioli,

Consigliere M5S, Castelnovo ne’ Monti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*