Recovery Fund: Aumento asili nido e Occupazione Femminile

Importanti indicazioni della Commissione Politiche Europee alla Camera dei Deputati su Welfare e asili nido!
Questa mattina la commissione Politiche Europee ha dato indirizzi sulle linee guida del Governo per l’utilizzo del Recovery Fund.

Sono ampiamente soddisfatta perché, come richiesto più volte, sono state finalmente inserite proposte relative:

  • al contrasto della crisi demografica
  • al miglioramento dell’inclusione sociale e territoriale
  • miglioramente della parità di genere
  • partecipazione delle donne al mercato del lavoro.
Nel mio intervento in commissione ho sottolineato che è necessario assicurare una copertura pari al 60% degli asili nido, equamente distribuita su tutto il territorio nazionale.
Ho ricordato inoltre che una misura di questa portata presenta ricadute molte positive sull’occupazione femminile, valutabili in più di 100 mila unità solo per la cura e l’educazione dei bambini. Senza considerare l’effetto che si otterrà nella diminuzione del tasso di interruzione del lavoro da parte delle donne.
Nel testo si segnala inoltre la necessità di avviare la riforma dei congedi parentali.
È fondamentale che i congedi vengano elevati al 60% della relativa indennità.
I genitori devono avere la sicurezza economica per poter crescere in serenità i propri figli.
Ritengo queste misure fondamentali per poter dare alle donne l’opportunità di lavorare ed essere madri (ricordiamo che l’anno scorso 37000 neo-mamme si sono licenziate a causa dell’impossibilità di conciliare figli e impiego).
Una conquista che ho fortemente voluto e che sono felice di condividere con voi.
Avanti così! 🙂
Maria Edera

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*