REFERENDUM 4 DICEMBRE, VITTORIA A 5 STELLE. SPADONI (M5S): “ENAC FINALMENTE GARANTISCE IL DIRITTO DI VOTO AL PERSONALE NAVIGANTE IN SERVIZIO NEL COMUNE DELL’AEROPORTO DI IMBARCO O SBARCO”

enac

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che in occasione del referendum costituzionale del 4 dicembre, le Direzioni Aeroportuali dell’ENAC garantiranno le misure idonee a consentire al personale navigante, che per motivi di servizio si trovi in un Comune diverso da quello nelle cui liste elettorali risulta iscritto, incluso il personale in riposo e in malattia, di esercitare il diritto di voto presso i seggi elettorali del Comune in cui si trova l’aeroporto di imbarco o sbarco.

 

“E’ da più di un anno che seguo personalmente  la questione e le problematiche connesse. Ultimo atto, datato 6 ottobre c.a., è stato la lettera al Presidente ENAC Vito Riggio scritta insieme al mio collega Diego De Lorenzis, capogruppo M5S della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, in cui abbiamo ribadito la gravità della situazione per il personale aeronavigante” racconta la deputata del Movimento Cinque Stelle Maria Edera Spadoni. “Da assistente di volo, sono ancora più soddisfatta di aver raggiunto questo grande obiettivo, o meglio di aver assicurato e garantito a tanti cittadini, per di più del mio settore, un diritto sancito dalla nostra Costituzione. Quella Costituzione che non deve essere deformata ma difesa votando fermamente NO il 4 dicembre” conclude la Spadoni.

 

 

 

Maria Edera Spadoni

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*