LA SITUAZIONE E’ QUESTA:

Il 28 novembre 2012 -quando mancano 10 giorni alle Primarie del Pd- Renzi cerca di battere Bersani alle primarie e quando la conduttrice Monica Maggioni gli chiede “Cosa diresti a Obama?” Renzi si scaglia contro gli F35 : “Io ho proposto il dimezzamento, perché la questione riguarda il diritto di ogni paese su che difesa avere”. Dopo la visita di Obama invece -che ha chiesto maggiori investimenti militari all’Italia- il Governo risponde:

“Il programma non si tocca”. Altre false promesse.

A GIUGNO DELLO SCORSO ANNO:

Facciamo un passo indietro, esattamente lo scorso giugno. Il M5S presentò una mozione anti F35 votando contro l’acquisto dei cacciabombardieri. Antonella Incerti del Pd -ex sindaco di Albinea- pur avendo firmato insieme ad altri quindici parlamentari la nostra mozione scelse poi di non votarla senza uscire dall’aula; gli altri parlamentari reggiani Maino Marchi, Vanna Iori e Paolo Gandolfi votarono contro pur avendo sbandierato in campagna elettorale la spesa folle degli F35.

Insomma: né coraggio né coerenza.

CHI SIEDE NEL GRUPPO INTERPARLAMENTARE PER LA PACE:

Ancora oggi Antonella Incerti fa parte del gruppo parlamentare per la pace.

INTANTO COSA SUCCEDE IN CONSIGLIO COMUNALE:

Pd e Sel presentano un ordine del giorno urgente al Consiglio Comunale di Reggio Emilia per aderire all’ appello del 25 aprile 2014 all’ Arena di Verona: una Giornata nazionale per la Pace e per il Disarmo perché “ la resistenza oggi si chiama non violenza e la liberazione oggi si chiama disarmo”. Giuste parole.Il documento ricorda però con dettaglio gli impegni presi da Delrio e Renzi quando erano sindaci, impegni chiari, impegni per la rinuncia totale al programma degli F-35. Impegni disattesi, e così quel documento diventa un atto d’accusa. Un atto d’accusa su cui è saltato due volte il numero legale e l’intera seduta in Consiglio comunale. Ma come sempre le parole per avere dignità devono essere sostenute dai fatti. E’ passato quasi un anno da allora ma nulla è cambiato. La cosa peggiore è però il pensiero di poter mentire -in modo costante e reiterato- ai cittadini. Basta, tutto questo deve finire.

Maria Edera Spadoni
Cittadina alla Camera dei Deputati
Movimento 5 Stelle