Spadoni (M5S) su Tagadà – La7: “Siamo contro i bombardamenti in Siria. Pensiamo alla sicurezza interna”

 

Screenshot 2015-11-18 18.08.46

 

Dal 2001 sono stati impiegati 4 mila miliardi di dollari per contrastare il terrorismo e le sigle terroristiche si sono moltiplicate. A gennaio, dopo gli attentati alla sede di Charlie Hebdo, ho presentato una mozione sui foreign fighters. Uno dei punti principali è sollecitare l’iter della direttiva UE sul passenger name record (PNR): bisogna assolutamente verificare gli spostamenti di tutti cittadini. 
I terroristi hanno anche la cittadinanza europea: implementiamo la sicurezza interna e non tagliamo i fondi alle forze di sicurezza come hanno fatto finora dal 2008 (tagli pari 6 miliardi di euro).
Il Movimento 5 Stelle è CONTRO i bombardamenti in Siria. Non dobbiamo fare lo stesso errore del 2001 in Afghanistan con la missione ISAF. Stop al commercio di armi.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Inserire tutti i campi obbligatori *

*